Gelatine di Birra

Prendendo lo spunto da una discussione del forum di AreaBirra mi è venuta anche a me voglia di fare le gelatine di birra (ovviamente con birra fatta in casa).

 

1327597650.2.jpgLa scelta dell’addensante è ricaduta sul fruttapec 2:1. La differenza tra i vari fruttapec (1:1 – 2:1 – 3:1) sta nel rapporto tra prodotto da addensare e quantità di zucchero da aggiungere;

in poche parole:

1:1 = 1 kg di prodotto e 1 kg di zucchero;

2:1 = 1 kg di prodotto e 500 g di zucchero;

3:1 = 1 kg di prodotto e 350 g di zucchero.

 

Per fare una prova decido di usare

50 cl della mia ChocoPorter;

250 g di zucchero

e mezza dose di fruttapec 2:1.

 

Procedo come da istruzioni sulla scatola, aggiungo tutti gli ingredienti e porto a bollore, tuttavia, invece di far bollire 3 minuti, prolungo la bollitura a 4 minuti per ottenere una consistenza finale più densa.

Consiglio spassionato: USATE PENTOLE MOLTO PIU’ GRANDI!

 

Alle fine, riempio 6 vasetti per omogeneizzati (thx Davide) a metà e li metto a freddare.

 

Al primo assaggio immediato ammetto di non essere stato troppo soddisfatto, dopo 5-7 giorni mi sembrano più buone.

 

1866764634.jpg21-11-10_1115.jpg
 
 
21-11-10_1126.jpg26-11-10_1416.jpg

ChocoPorter – con malto tostato in casa

14-03-10_1220.jpg

Vi rcordate il malto che avevo tostato nel forno di casa qualche mese fa?

 

http://velleitario.myblog.it/archive/2009/10/25/tostatura-casalinga-del-malto.html

 

Allora, verso la metà di gennaio l’ho utilizzato brassando una Porter. In verità gli esperimenti sono stati due: l’utilizzo del malto tostato in casa e l’utilizzo del Cacao.

veniamo alla ricetta:

 

Ricetta per ChocoPorter, litri finali 12,0 (in bollitura 21,0)

efficienza 78%, bollitura 90min.
OG 1,060, IBU: 32,6, EBC: 56;

Malti:
1000 gr Pale Malt (2 Row) Bel, 1,037;
1000 gr Pilsen (2 Row), 1,039;
200 gr Home Roasted, 1,032;
200 gr Crystal 90L, 1,033;
200 gr Biscuit Malt, 1,036;
200 gr Wheat Malt, Ger, 1,039;
100 gr Flaked Barley, 1,032;
100 gr Melanoidin Malt, 1,037;

Luppoli e altro:
13 gr Columbus (Tomahawk), 14,0 %a.a., 60 min;
15 gr cacao magro, 15 min;
2 gr cannella, 5 min;

 

Lieviti:
SafAle American Ale US-05

(powered by hobbybrew)

 

Ho usato il cacao magro in polvere per limitare al minimo la parte grassa perchè influisce negativamente sulla schiuma, c’è da dire che anche se in misura minore nel cacao magro c’è sempre una percentuale di grasso.

La birra è di colore marrone scuro e ci sono dei riflessi granata, la schiuma è scarsina ed è di color nocciola.

L’odore di cannella è leggero, in prevalenza si sentono gli aromi tostati e il cacao.

Ho fatto una carbonazione molto leggera ed anche questo ha influito sulla schiuma. In bocca si sente il sapore del tostato, la cannella, il cacao, ma anche il caramello del crystal. Dopo i 60 min di bollitura, del Columbus è rimasto solo l’amaro.

 

Più avanti questa ricetta la rifarò eliminando la cannella e sostituendo il malto tostato in casa con il malto Chocolate.