Coltivazione domestica del Luppolo 2010 (2)

Ad un mese e poco più, faccio il punto della situazione sulle piantine di luppolo:

 

– il Cascade si sta sviluppando più velocemente delle altre piantine di luppolo, siamo più o meno a 120 centimetri. L’unico problema riscontrato è stato circa un mesetto fa, alcune foglie basse si erano ingiallite probabilmente a causa dell’acqua eccessiva dovuta dalle numerose piogge e dello stress del rinvaso; (in primo piano il Cascade)

02-05-10_1112.jpg

 

– il Fuggle rispetto alle altre è un po’ più indietro nella crescita… attualmente siamo sui 60 cm. C’è da dire la pianticella di Fuggle era sin da principio inferiore rispetto alle altre. Attualmente ho visto qualche insettino attaccato alle foglie tipo afide color rosso chiaro… (sarà il temutissimo ragno rosso?);

02-05-10_1113.jpg

 

– il Magnum ha avuto il privilegio di essere piantato in terra a pieno campo. La pianta in questo momento è alta circa un metro. Da rilevare c’è che sul magnum vedo già da tempo dei minuscoli insettini (tipo afidi) di colore che va dal verde al verde scuro tendente al marrone. Non sto usando nessun trattamento antiparassitario e anti-afidi (preferisco evitare), la pianta non è infestata e rimuovo periodicamente gli ospiti indesiderati con un bastoncino tipo stuzzicadenti.

02-05-10_1027.jpg

 

Coltivazione domestica del Luppolo 2010 – pilsnonèquell DryHop

E’ primavera, si riparte con la coltivazione del luppolo…

Quest’anno per non fare torto a nessuno (americani, inglesi e tedeschi) sarà la volta del Cascade, Fuggle e Magnum.

 

18-03-10_1007.jpg

 

Intanto, per evitare di rimanere senza birra durante i mesi caldi, ieri nuova cotta di Pilsnonèquell,

1946383221.jpgmalto macinato

570950498.jpg ammostamento

1863227792.jpg trebbie esauste

1863916405.jpg bollitura

1548021398.jpg raffreddamento

 

rispetto alla volta precedente la ricetta è stata modificata un pochino:

 

21-03-10_1515.jpgil lievito usato in questa cotta è il W-34/70;

il malto Melanoidinic era finito e l’ho sostituito con il Biscuit;

anche il luppolo Perle era finito… quindi ho aumentato la dose di Magnum nella prima gittata e fatto quella intermedia con il Saaz; oltre alla classica finitura di Saaz in raffreddamento, ne ho messo una dose anche in dry hop.

Ah, mi è capitata una confezione di Saaz con i coni pieni di semini… una bella rottorua di scatole, spero di non portarmeli in bottiglia!

 

21-03-10_1253.jpg

 

Keller – Pilsnonèquell 2

 

24-01-10_1205.jpg

Ebbene sì, dopo la versione dello scorso inverno, ci ho riprovato…

 

 

Aspetto limpido, colore oro (la foto come al solito è venuta un po’ più scura).
Schiuma bianca e abbondante, con buona persistenza.

Al naso si sentono le note erbacee dei luppoli utilizzati.

Il sapore è pulito, si sente una lieve nota di cereali, gli aromi erbacei del saaz e del perle, per finire in un amaro che rimane gradevole.

Non posso esagerare con l’amaro in questa birra… comunque rispetto a quella dello scorso anno l’amaro è più pronunciato.

 

ecco la ricetta:

 

Ricetta per pilsnonèquell edition 09-10, litri finali 25,0 (in bollitura 30,5)
efficienza 79%, bollitura 90min.
OG 1,047, IBU: 43,3, EBC: 12;

Malti:
4500 gr Pilsner (2 Row) Ger, 1,037;
100 gr Melanoidin Malt, 1,033;
300 gr Caramel Pils Malt, 1,034;

Luppoli e altro:
16 gr Magnum, 17,0 %a.a., 60 min;
30 gr Perle, 6,5 %a.a., 30 min;
30 gr Saaz, 3,0 %a.a., 0 min;

Lieviti:
SafLager S-23

Mash design
53 °C 10 minuti;
63 °C 30 minuti;
73 °C 30 minuti;
78 °C 15 minuti;

(powered by hobbybrew)